Ariana Grande al Women’ s March!

#womensmarch. Questo è stato l’hashstag intendenza su twitter utilizzato da milioni di persone.

Ma che cosa è di preciso? Partiamo dal fatto che tutto nasce dal presunto odio del neo presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump e su come non supportasse i diritti che al giorno d’oggi sono molto discussi,i diritti delle donne. Così, il 21 gennaio 2017, le donne d’America (e non solo) hanno detto basta a queste angherie. Prendendo cartelloni con scritte iconiche,alcune tratte anche da attrici recentemente scomparse,sono scese nelle piazze e nelle strade a protestare contro l’odio,la misoginia,il razzismo e l’omofobia. Una vera e propria protesta per i diritti fondamentali,necessari per vivere in modo dignitoso.c2twcljukaeob_i

A questa protesta hanno partecipato numerosissimi cantanti e attori: Melissa Benoist (super girl),Miley Cyrus,Madonna,Katy Perry e tanti altri.

Ma soprattutto,Ariana Grande ha partecipato al Women’s March. Sappiamo tutti come una delle pop star più amate difenda i propri diritti e quelli delle sue coetanee. L’ha fatto capire attraverso i testi che ha scritto in risposta a delle offese,attraverso magliette con scritte alquanto esplicite sul potere delle donne, per non dimenticare lo spiacevole episodio del fan del fidanzato Mac Miller dove ha praticamente detto che lui era fortunato ad averla e che, quindi, si sarebbe divertito molto con lei; ciò ha scatenato l’ indignazione di Ariana Grande che ha trasmesso tramite molti tweet sul femminismo con una frase molto significativa: WE ARE ALL QUEENS. La passione del femminismo che scorre nelle sue vene le è stato trasmesso anche dai familiari,dalla nonna (che ha accompagnato la nipote alla parata) e dalla mamma. Insomma,donna vera dai capelli fino alla pianta dei piedi. c2ty2d7xuaediz8

Inoltre durante la parata che è avvenuta in quasi tutti gli stati degli USA, la nostra Ari ha pubblicato nei vari social, tra Instagram, Snapchat e Twitter, alcuni momenti del suo Women’s March

Voi che ne pensate? Scrivetecelo nei commenti!

Nel frattempo seguiteci sui nostri social per rimanere aggiornati:

Facebook

Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

*